L’aiuola sinergica a Cittanova – La Primavera

I primi di maggio 2018 siamo tornati da un avventuroso viaggio in bicicletta verso e da Malta. Le piante a Malta erano molto più avanti nella vegetazione rispetto alle nostre pur sempre meridionali latitudini: lì a metà aprile c’erano gia (o ancora, perche magari le piante semplimcemente continuano a fruttificare anche d’inverno) zucche e zucchine maturate in campo aperto, e grandi distese di nasturzio fiorito, per fare alcuni esempi, e sulle piante di ricino spontanee sul ciglio delle strade si potevano già raccogliere i grossi semi maculato racchiusi nei caratteristici ricci tripartiti. Anche il frumento e la rucola portavano gia spighe con all’interno semi maturi, e anche di questi ho portato in calabria una piccola quantità.

un paesaggio di Malta rurale verso metà aprile- un mese avanti rispetto a noi

Al nostro ritorno l’aiuola era già lussureggiante di piante nella loro fase verde, primaverile.Era cresciuto di tutto, non certo solo quello che vi avevamo piantato noi. Addirittura, chissà come, era finita in tutta la terra fertile trasportata sui cartoni, una certa quantità di semi di pomodoro, senz’altro risultato di avanzi di cucina abbandonati, e una pianta di canapa, che faceva capolino per alcuni giorni ancora in mezzo a chia, farinello, pomodoro, malva e melissa, prima che ignoti – forse fumatori- la facessero sparire.

qui un buon esercizio di riconoscimento foglie

Molto presto fecero capolino le giovani piantine di ricino. Ho pensato di usarle in quanto piante pioniere adatte a climi torridi: l’aiuola si trova infatti esposta per tutto il giorno al sole cocente, nonche ai venti piu forti nei periodi di bufera. Con la protezione e l’ombreggiatura di queste piante, che possono crescere fino a diventare grossi cespugli, ho ritenuto possibile che una serie di altre piante meno resistenti potesse vivere e prosperare su questo terreno altrimenti troppo esposto.

piantina di ricino

Sulla superficie a ridosso della strada avevo seminato semi di chia e grani di frumento rosso assieme, e ora stavano crescendo in buona armonia, le fronde fitte di fogliame della chia adatte a proteggere da vento e sole le piu esili piante di frumento.

consociazione frumento estivo e chia: perfetta

La superficie dell’aiuola mancava però a quel punto ancora di sufficiente ombreggiatura, e il sole di maggio era gia implacabile. Cosi ho pensato di trapiantare un pò ovunque piantine di zucchina, senza speranza di raccogliere qualcosa, ma piuttosto con l’aspettativa che le loro grandi foglie facessero presto ombra mitigando il surriscaldamento del terreno, soprattutto per quando verso giugno le erbacee e le aromatiche tendono a seccare e non fanno piu ombra viva.

nello stesso angolo di aiuola: zucchina, citronella, girasole, ricino baby.

In questa fase piu di un concittadino ha voluto cedere delle piante per arricchire l’aiuola. Qui è il caso di menzionare un certo numero di giovani arbusti di Goji donati da un giovane frutticoltore locale, una pianta i cui piccoli frutti rossi sono particolarmente apprezzati in questi ultimi anni, e che ha trovato qui da noi un ambiente simile a quello del suo paese di origine.

Copyright 2020 Un Mondo Ecosostenibile

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...