novembre 2012 – e olio fu

novembre è stato un mese all’insegna della raccolta delle olive. Siccome è un argomento su cui la gente qui a tavola, per strada e al bar disquisisce per tutti i mesi invernali, come se fosse una branca della Filosofia, e oltretutto continua ad essere la voce principale dell’agricoltura locale, ho pensato che fosse meglio dedicarle un proprio articolo.
Basti in breve dire che si è fatto dell’olio troppo acido per essere utilizzato come alimento, mentre si e cercato di compiacersene in quanto ottimo combustibile per illuminazione (cosiddetto olio lampante), e ancor di piu in quanto ingrediente base del sapone, qui usato da sempre per la pulizia sia del corpo che dei tessuti e delle stoviglie.
Per il resto non si è fatto un granchè d’altro. Ho fatto qualche osservazione. per esempio come sui fusti morti dei topinambur che si sono piegati orizzontalmente vicino a terra alcune gemme si sono spontaneamente trasformate in bulbetti con tanto di radici, del tutto simili a quelli che altrimenti crescono sottoterra.

Il corbezzolo piantato in primavera ha fatto i primi fiori bianchi, che subito dopo gia davano origine ai frutticini verdi. il prossimo autunno potrebbero da essi maturare i primi delicati frutti rosso vivo.

Poi si è scoperto, liberando del fitto cespuglio di polloni un ulivo prossimo alla casa, che evidentemente la penuria di uova nella deponiera negli ultimi tempi non era dovuta alla carenza alimentare… una gallina deve aver qui trovato il luogo ideale dove deporre protetta e indisturbata anche dalle proprie simili!

Il chicken-tractor è tornato temporaneamente in funzione, per pulire alcune zone di terreno critiche. questa volta una coppia mista… la femmina nei primi giorni di trattore ha deposto 2 uova!

Nell’uliveto si è trovato anche qualche spontaneo fungo particolare. Il più strano era rosso, di consistenza simile al polistirolo espanso, e fatto come una rete sferica racchiudente il vuoto.

Cosa si è mangiato dalla terra a novembre?
– Innanzitutto olive, scegliendo fra quelle piu grosse e non attaccate dalle solite mosche delle olive.
– alcune parti congelate del pollo soppresso a settembre. Petti di pollo e ragout di pollo

petto di pollo...l'ho visto crescere...

petto di pollo…l’ho visto crescere…

, 4265
– Per l’olio bisognerebbe aspettare dicembre, a meno che non ci si arrischi a provare l’olio a dieci gradi di acidità! Infatti qui tutti quelli che raccolgono le olive da terra, cioè la quasi totalità, dicono che l’olio decente si ottiene dalla terza raccolta in avanti, dicembre/fine novembre, quando il terreno attraverso le raccolte precedenti si è liberato di tutte le olive bacate, marce e putrescenti che da settembre in poi sono cadute sulla terra. Nel mio caso, purtroppo, non c’è stata una terza raccolta, poichè gli alberi avevano già dato via tutto il loro frutto oleoso fra ottobre e novembre.

– La “razza” ha ripreso a crescere, dopo la siccità estiva, cosi come, con modesti risultati, la bietola.
Patate
– Una buona quantità di erba luigia e di salvia, da cui preparare un bel liquore per i mesi invernali.

erbe in macerazione nell'alcool

erbe in macerazione nell’alcool


– Uova, con cui oltre alle solite cose si fa anche il liquore all’uovo, ottimo d’inverno.
liquore all'uovo appena fatto

liquore all’uovo appena fatto


– Il sapone– che non si mangia, ma si è pensato per il futuro di prepararlo utilizzando l’olio abbondante ed acido di queste piante, plasmandolo in una forma “appetibile”
DIGITAL CAMERA
Melenzane
DIGITAL CAMERA
Fejoha. che purtroppo non sono cresciuti a dimensioni rispettabili, ma rimasti delle dimensioni di olive. Molto dolci, comunque.
DIGITAL CAMERA
Zucche (sono cresciute ancora fino a fine mese)
DIGITAL CAMERA
– I primi pompelmi a metà mese
pompelmo appena raccolto

pompelmo appena raccolto


– il liquore nocino, che da giugno fino ad ora era rimasto a maturare nell’alcool, ed ora scaldava gli stomaci con il suo gusto corposo e profondo.
il nocino conclude bene in compagnia le prime fredde sere d'autunno

il nocino conclude bene in compagnia le prime fredde sere d’autunno

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...