flashback maggio 2010

il melo cotogno piantato da poco non sembra ancora convinto di voler attecchire.

stesso si puo dire dei due allampanati alberi di noce, anch’essi piantati lo scorso febbraio

 

A  maggio sono sceso dalla germania a cittanova per qualche settimana. non ho messo appena qualche pianta nuova, ma ho piuttosto impiegato il poco tempo utile diserbando manualmente attorno a quelle numerose gia piantate a febbraio.
Ho potuto osservare a distanza di qualche mese cosa ne sia stato delle sementi che avevo affidato al terreno prima di ripartire lo scorso marzo.
Le fave che ho messo attorno al pero non hanno preso. Quelle attorno al melo invece si, e portavano quealche piccolo baccello. La terra attorno al melo era stata un po’ più smossa in profondità alla semina.
I ceci non sono probabilmetne neanche nati, soffocati da altre piante.
i lupini non sono spuntati per niente ( li avevo messi attorno a tutte le piante nuove)
La borragine non è spuntata per niente.
Probabilmente, come per i ceci e i lupini, la primavera a questa latitudine è la stagione sbagliata. infatti tutti qui le piantano in autunno.
La senape è invece cresciuta fino a fiorire fiori gialli che spuntavano ora ovunque.
La senape che parallelamente avevo piantato a marzo nel vaso con il kumquat, pensando che le foglie ingiallite fossero dovute alla presenza dei nematodi, era cresciuta ancher in vaso molto bene, ma il kumquat poverino era quasi morto ormai.
L’erba medica, detta anche Alfalfa che in arabo ha un significato assai importante.
L’albicocco portava diversi frutti acerbi.
il gelso piantato esattamente un anno fa porta molti frutti sui rami di un anno, circa 1 kilo.
Tutte le piante nuove hanno messo le foglie, ma non sono ancora cresciute per nulla.
Fra le “novità che ho portato dalla Germania c’è un certo umero di bulbi di Topinambur, una pianta che qui si mangiava in tempi di guerra e conosciuta dai piu memori con l’apellativo di “Margheritone”. Sono dei bulbi da cui si slanciano alti fusti singoli e diritti sulla cui sommita dovrebe spuntare un fiore simile al girasole. i bulbi si diffondono sottoterra e in inverno dovrebbe essere possibile dissotterrarli e mangiarli come fossero patate. le chiiamano anche ” le patate dei diabetici” perche hanno zuccheri digeribili anche dai malati. Li ho distribuiti fra amici e parenti, ed una parte li ho piantati a semicerchio a sud della pianta di Feijoha.
Ho piantato senza speranza di successo una piccola pianta di un arbusto che cresce ovunque in Germania, chiamato Sanguinella (Cornus Sanguinea), che mi sono portato dietro in valigia da Monaco.
Per il resto, l’unica cosa di rilievo che ho fatto è stata di far venire il trattorista. Seduto al suo fianco sul potente veicolo l’ho guidato a tagliare a rasoterra l’erba ormai alta su tutto il terreno, scansando così le piante giovani e non ancora ben visibili. Una volta finita questa operazione, l’ho pregato di eseguire con un altro attrezzo congiunto con il veicolo una cosiddetta “fresatura”, che consiste in una scavatura e scuotimento alla profondita di circa 30-40cm della zolla di terra, ma solo in un ristretto areale attorno al mucchio centrale di rami che erano rimasti dalla potatura dell’anno precedente. Qui una volta eseguita anche questa operazione meccanica ho congedato il trattorista e ho piantato a mano a distanza di 40x40cm circa 300 semi di girasole, che avevo ricavato dalle 3-4 piante fiorite l’estate sullo stesso terreno. Non è stato necessario di innaffiarli, perche proprio quel giorno veniva una ondata di bassa pressione e pioggerella. Perfetto!
Sono ripartito il giorno dopo senza curarmene più per il resto della stagione. ho solo chiesto a mio zio di passare ad agosto-settembre a raccogliere e conservare le corolle sfiorite e mature.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...