flashback maggio 2009

il fico piantato a febbraio sembra stare benone!

un nuovo acquisto: un alberello di melograno

A maggio sono tornato per qualche settimana a Cittanova, e in valigia ho portato dalla Germania anche qualche cosa di vegetale: delle piantine di menta piperita, di erba melissa e di maggiorana, che fino ad allora vegetavano in un fazzoletto di terra sotto casa (a Monaco). Le ho trapiantate il giorno successivo all’arrivo nei pressi dell’albicocco, dove gia avevo piazzato la salvia e il rosmarino. volevo un po’ ricreare quel piacevole misto di aromatiche rustiche che avevo già messo assieme a Monaco qualche anno prima.
inoltre ho portato con me alcune sementi: semi di zucca hokkaido, semi di girasole, semi di aglio ursino, pianta semispontanea molt apprezzata che si raccoglie in primavera nei parchi e con cui fa anche il pesto.
Ho vangato un quadratino di terra posto fra l’albicocco e il confine ovest, dove ho piantato per prova 5 o 6 semi di girasole.
Ho scelto un punto posto esattamente al centro di 4 grandi olivi che descrivono un quadrato, per piantare le zucche hokkaido.
negli ultimi giorni del soggiorno cittanovese abbiamo con mio padre comprato e trapiantato un alberello di gelso nero ed uno di melograno, alti circa 1,5m. Senza nessun piano preciso li abbiamo piazzati entrambi su due punti del confine, l’uno al confine est adiacente al quadrilatero centrale, l’altro sul confine ovest dirimpetto alla limonara.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.